mercoledì 30 aprile 2014

Crescerai tre mammoni!

Crescerai tre mammoni!
Me l'hanno ripetuto per anni nonne , zie e "amiche" datate: crescerai tre mammoni! Si riferivano chiaramente ai miei figli, Stefano Francesco e Giacomo ed al mio tenermeli sempre addosso, fisicamente e non solo.
Si perchè prima li ho allattati per tanti mesi, poi ho aspettato che fossero loro a chiedere di "uscire" ad esplorare il mondo... Hanno scelto loro quando andare la prima volta a dormire dai nonni, quando passare un pomeriggio con gli amici... Eccoli, i tre "mammoni" nel 1995 ( a sei, quattro ed un anno!)


Inutile dire che si sbagliavano di grosso! Non stò ora ad elencarti le tante volte in cui hanno scelto di "lasciare" la mamma per altro o altri e tutto è andato bene, nonostante l'età spesso giovanissima!
Voglio condividere con te però cosa stà succedendo ora.
Il "mammone" numero uno, Stefano, ha deciso di trasferirsi dove lavora, a Lugano...ha traslogato proprio durante le vacanze di Pasqua portandosi via addirittura il letto!
Il "mammone" numero due, Francesco, lo scorso settembre ha lasciato il lavoro ed è migrato a Londra...sono 7 mesi che ci "vediamo" solo su skype...ed ironia della sorte lavora in un albergo quattro stelle ed elargisce consigli alla "povera" mamma ed al suo B&B.
Il "mammone" numero tre, Giacomo, si è appena iscritto all'università e quindi, almeno per qualche anno, manterrà la residenza in questa casa ma è uno zingaro: tra amici, fidanzata, fratelli ed hobby non lo si vede mai...
Eccoli i tre mammoni oggi, in versione selfie.


Sono molto felice ed orgogliosa di aver cresciuto tre individui autonomi,  con tanta voglia di scoprire la vita al di fuori di queste quattro mura e confesso che, dopo un primo momento di smarrimento ( cos'è questo silenzio? come mai tutto rimane in ordine? ma il frigorifero è sempre pieno?....) un'idea azzardata e forse poco materna stà prendendo piede nella mia mente.
Camere vuote uguale nuove camere per il mio bed and breakfast! Cosa dici, saranno felici i tre "mammoni"? Ti terrò aggiornato!


lunedì 21 aprile 2014

L'attesa non è mai finita.

Abbiamo appena festeggiato la Santa Pasqua e, per chi è cristiano, una certa "attesa" è finita.
L'attesa, l'attendere...un'azione importante, presente nella vita di tutti,  tutti i giorni o quasi, a volte anche più volte al giorno. Cos'è per me l'attesa? 
Attendere è una scelta e come tale non è mai una perdita di tempo non per noi stessi!
Attendere è una consapevolezza, la nostra consapevolezza che quell'attesa è, in quel momento,  la scelta giusta per noi!
Attendere è pregustare, una pre-gioia per qualcosa che speriamo accadrà!


Gestire un bed and breakfast è "un'attesa" continua.
Attendi le prenotazioni, attendi l'arrivo , attendi poi la mattina che gli ospiti si presentino per la colazione ed infine attendi che lascino la camera ...
Gestendo un bed and breakfast mi sento di dire che l'attesa non è mai finita.
Ma va benissimo così: è una mia scelta, mi permette di pregustare l'incontro con persone nuove, di immaginare vite ed aspettative...insieme ad altri aspetti del mio lavoro "l'attesa" colora la mia giornata.
Quindi resto in attesa...vieni a trovarmi.







lunedì 14 aprile 2014

E' primavera...facciamo un pic-nic?

La primavera ormai è arrivata e con lei l'aria si è intiepidita, il sole è ogni giorno più caldo e i prati sono di un verde decisamente invitante...
Perchè resistere?
Prepariamo un bel cestino e trasferiamoci, da soli o in compagnia, all'aperto...Si, dai, facciamo un pic-nic.



Ho sempre pensato che mangiare seduti su un prato, soprattutto con tanti bambini intorno, sia tra i tutti i possibili modi di pranzare il più conviviale!
Non ci sono barrire, niente tavoli spesso troppo alti, niente sedie troppo basse o scomode...niente di "fisico" separa i commensali. Che meraviglia!
Una coperta stesa su un prato colorato, un cestino con pietanze semplici e gustose si rivelano spesso un collante magico...lì, sdraiati al sole ci si sente subito molto rilassati, ben disposti al dialogo, al confronto, al gioco e, perchè no, all'amore...


Se non sai dove trovare un bel prato e magari anche un cestino goloso, coperta e cuscini...be, vieni a trovarmi! 
Al b&b  I Due Noci la novità 2014 è proprio il pic-nic brunch...sul sito trovi tutti i dettagli e...ti aspetto!













mercoledì 2 aprile 2014

Facciamo il pieno di Bellezza

Ieri, complice un impegno di lavoro a Milano (ebbene si, a volte succede: anch'io esco da queste quattro mura e divento turista seppur per poco...) ho deciso di farmi un regalo. Mi sono regalata due ore di Bellezza.
A Palazzo Reale è in corso una mostra che vi consiglio: "Klimt : alle origini di un mito"  .
Venti oli di Gustav Klimt, sui cento esistenti, tra i quali Adamo ed Eva, Il Girasole, La Famiglia e Salomè  (la mia preferita....)
Per circa due ore mi sono immersa nel genio, nell'arte, nella bellezza di queste opere...
"Chi vuole sapere di più su di me, osservi attentamente i miei dipineti per rintracciarvi chi sono e cosa voglio" Gustav Klimt
Mi permetto di aggiungere che spesso, davanti ad un'opera d'arte, finisci per rintracciare anche un pò di te stesso...ed è sempre una grande emozione.


Un ultima cosa: se anche tu, come me, ami muoverti con il treno, ( da I Due Noci in meno un ora sei in centro a Milano)  presentandi all'ingresso con un biglietto obliterato in giornata o con un abbonamento settimanale/mensile Trenord avrai diritto ad uno sconto del 50%....solo 5,50 euro per una mostra che, credimi, non ha prezzo...Segui il mio consiglio, fatti questo regalo, regalati Bellezza, mi ringrazierai ...:-)